Cosa ti aspetti?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Caro amico, cara amica, scrivo questo articolo dopo averci riflettuto per giorni. L’ispirazione mi è venuta un po’ da diversi ragionamenti e considerazioni fatti ultimamente. Quello che più mi ha spinto a iniziare questo nuovo percorso è l’aver notato come ormai l’online (specie Facebook) sia colmo di persone alla ricerca di un miglioramento della propria vita e, dall’altro lato, come siano in molti quelli che ne approfittano con false promesse di esorbitanti redditi. Del resto, questi esistono perché ci sono migliaia di persone disposte e crederci e a seguirli sperando che quel “reddito facile facile” possa permettergli di realizzare i sogni da una vita riposti in un cassetto e che, ahimè, per molti ci resteranno. Non voglio essere duro o disfattista, anzi, vorrei che tu che leggi in questo momento aprissi un attimino gli occhi e cominciassi a ragionare con la tua testa, comprendendo che la tua vita può cambiare davvero.

Ci sono strade che ti possono portare lontano e possono aiutarti a realizzare i tuoi sogni, non sono facili da percorrere (tuttavia, non impossibili) e di certo non sono quelle che ti promettono grosse somme di guadagno con delle semplici iscrizioni a catena (spesso al limite della legalità).

L’altro ragionamento lo basavo sull’enorme quantità dei titoloni di molti articoli che cercano soltanto di attirare audience, lettori, visitatori e che, solitamente, o sono falsi o non dicono nulla, mancano di concretezza. Molti di questi, per restare in tema, recitano spesso: “Il segreto per …”; oppure: “Non crederai ai tuoi occhi cosa ha fatto …”; o ancora: “In un anno ha cambiato la sua vita e oggi vive a Dubai …” e così via. Facci caso, in ogni settore si trovano titoloni del genere. Quelli che poi sembrano parlare davvero di Tizio che è ha raggiunto il successo professionale, la realizzazione di sé e quant’altro, di fatto non ti spiegano nulla e, anzi, ti rimandano all’acquisto di un corso online per scoprire il segreto che Tizio stesso ti rivelerà e in più, l’offerta imperdibile: “solo per oggi a novecentonovantanove euro”. A me viene da piangere, sinceramente, quando leggo queste cose, perché spesso si gioca con i desideri e i bisogni delle persone e la trovo una cosa spregevole e ingiusta. Non dico, con questo, che non si debbano pagare corsi online e altro materiale utile, dico solo che bisogna essere ragionevoli nei prezzi e nel proporre.

Fatta questa, non tanto breve, premessa vorrei poterti prendere per mano e guidarti in questo percorso che, spero, possa esserti utile. Il percorso che ho in mente io non ha segreti, non ha scorciatoie, non è per tutti.

Pertanto, se tu stai cercando il segreto per diventare ricco, una scorciatoia per affermarti professionalmente o economicamente, ti chiedo di lasciare questa lettura, evidentemente non puoi far parte di questo gruppo. Se invece hai tanta grinta, voglia di metterti in discussione, se pensi di avere una buona apertura mentale e di essere in grado di guardare oltre il tuo naso, allora seguimi, perché questo percorso lo faremo insieme, io e te, cercando di sostenerci a vicenda e di rettificare di volta in volta il tiro, qualora necessario.

E adesso, si comincia.

Premetto (sì, un’altra piccola premessa), che anche io sto cominciando con te questo percorso, non è una strada già attraversata ma penso che se la percorriamo insieme, si potranno scoprire cose davvero interessanti e utili per entrambi.

Questo viaggio lo voglio iniziare partendo da un ragionamento sulle decine di annunci letti su Facebook, in quei gruppi che promuovono il lavoro online. Gruppi che trovo davvero utili se fossero usati da tutti gli utenti per lo scopo per cui ogni amministratore li ha creati.

Generalmente i testi di decine di annunci recitano: “Offresi ottima retribuzione per attività da svolgere nel tempo libero […] per i dettagli scrivere info”.

Prima considerazione: non sarebbe più semplice e più chiaro inserire i dettagli principali direttamente nel post? Lo trovo più onesto e trasparente. Un po’ come gli annunci di vendita (sempre su Facebook) in cui si trova scritto: “… prezzo in privato”; ma perché? Perché magari a una persona viene dato un prezzo differente rispetto a quello scritto a un’altra? Allo stesso modo: perché nell’annuncio che mi offre “grandi opportunità di guadagno” non mi scrivi i dettagli? In tutta onestà non riesco, a oggi, a darmi una risposta soddisfacente e l’unica cosa che mi viene in mente è che quando una persona cerca un luogo “nascosto agli altri” per dire qualcosa, cerca di nascondere qualcosa. Un po’ come quando si bisbigliano le cose all’orecchio, o quando si tiene la porta socchiusa per parlare col vicino di casa. Lo so, sono dubbioso e manco di fiducia, ma amo gli approcci diretti e chiari e credo siano il modo migliore per presentarsi agli altri.

La seconda considerazione è relativa alla qualità delle proposte. Non parliamo delle decine di errori che già, di per sé, mi lasciano perplesso, ma la qualità di certi (la maggior parte) annunci che leggo, quando riescono a dire qualcosa in più rispetto a “scrivi info per guadagnare da casa”, è molto bassa, a mio modesto parere. Quello che voglio dire è che io non mi sentirei soddisfatto a guadagnare due lire al giorno cliccando “like button” o condividendo contenuti altrui (giusto per citare due esempi). Per raggiungere qualche decina di euro, facendo quattro conti, dovrei starmene due, tre orette al giorno sui social. Ma allora perché non impiegare quel tempo per qualcosa di più proficuo? Davvero pensi che sia quello il lavoro online?

Come ho avuto modo di scrivere in altri articoli, “online” non significa “finto”. Né si può scambiare il mondo virtuale con un gioco, un passatempo. L’online (sintetizzo) è un mondo “artificiale” nel quale vigono regole vere; un mondo governato da meccanismi e situazioni come quello “reale”, dove per reale intendo materiale, tangibile dal punto di vista sensoriale. Aperta e chiusa questa breve parentesi voglio chiederti: cosa ti aspetti di trovare online?

Io credo che se tu sei lì alla ricerca, digitando famelicamente i tuoi “info” nei vari annunci che vengono continuamente postati, sia perché vuoi risolvere delle situazioni, personali o familiari (o entrambe) che possono essere racchiuse in una delle due affermazioni seguenti:

Hai bisogno di una fonte di reddito (che sia in più, o l’unica fonte o momentanea per realizzare un progetto o altro, poco importa, questo è il bisogno);
Vuoi migliorare la tua vita (che sia perché sei stato licenziato e non trovi lavoro; o perché il lavoro attuale non lo senti tuo; o perché vuoi passare più tempo coi tuoi cari e col lavoro attuale non puoi; o vuoi proseguire gli studi; o vuoi viaggiare spesso e non hai il tempo; o desideri avere il tempo di dedicarti alle tue passioni e così via);
In entrambi i casi, ti chiedo: trenta, cinquanta euro in più al mese valgono il tuo tempo, le tue attese, il tuo stare davanti al PC? Voglio essere più duro: vali così poco?

Io non credo!

Io sono convinto che tu abbia un valore incommensurabile e perciò ritengo offensive certe proposte di lavoro ed è per questo che io non le accetterei mai. Ed è per questo che io mi trovo da questa parte, oggi. Perché mi sono rifiutato di cedere, perché avevo (e ho) dei sogni, delle ambizioni da soddisfare e ho un valore. Ed è per questo che voglio aiutarti, nell’unico modo che conosco e che penso essere efficace: scrivere.

Ti invito, perciò, a riflettere molto sui tuoi sogni, sulle tue ambizioni, sui tuoi bisogni. Prendi carta e penna (ti consiglio di farlo sul serio) e poniti le seguenti domande: “Cosa mi serve? Cosa voglio? Cosa mi piace?”. Poi risponditi, senza fretta e annota le tue risposte (scrivile). Domandati ancora: “Cosa mi aspetto da me stesso? Cosa mi aspetto dalla vita?”.

Adesso confronta le tue risposte con le proposte di lavoro online di cui parlavamo sopra, quelle che ti permetterebbero un guadagno di poche decine di euro al mese. Pensi che possano andare bene insieme? Collimano con le tue risposte? Con quello di cui hai bisogno e con quello che ti aspetti?

Bene, sono convinto di aver colpito laddove era necessario, non serve altro. Questo articolo lo concludo qui. Spero di esserti stato utile e, se lo sono stato, ti chiedo di suggerire ai tuoi contatti di iscriversi sul mio gruppo e di leggere i miei articoli. Scrivimi cosa ne pensi e se vuoi approfondire qualcosa. Ciao.

Se questo articolo ti è piaciuto e pensi che possa essere interessante anche per i tuoi amici, condividilo sui tuoi canali social usando le icone sottostanti, grazie.

© 2017 La Strada del Successo - di Salvatore Tribastone - viale Margherita, 9 - 97100 Ragusa - P.IVA: 01214770883

Contatore accessi gratuito

 

© 2017 La Strada del Successo - di Salvatore Tribastone - viale Margherita, 9 - 97100 Ragusa - P.IVA: 01214770883